Concerto Sunny Ritter

Evento conclusivo aperto al pubblico del percorso di Fenomenologia della prassi pianistica tenuto durante gli scorsi mesi presso la Scuola di Musica Bettino Padovano dal M° Christa Butzberger in collaborazione con l’associazione Ars et Labor.
Per l’occasione all’auditorium San Rocco di Senigallia si esibirà la giovanissima e talentuosa pianista Sunny Ritter con un programma che prevederà musiche di Bach, Beethoven e Chopin. A causa delle limitazioni imposte dal Covid il numero dei posti e limitato e la
prenotazione è obbligatoria.
Info e prenotazioni a info@scuolamusicapadovano.it 
Sunny Ritter è nata a Vienna, Austria e ha iniziato a prendere lezioni di pianoforte con Aya Kaukal, un’accompagnatrice del Balletto dell’Opera di Stato di Vienna. A sette anni, è stata invitata nella classe di Vladimir Kharin presso l’Università di Musica e Arti dello Spettacolo di Vienna (MDW) e ha iniziato a vincere diversi concorsi nternazionali, tra cui: Steinway Piano Competition di Amburgo, Germania; International Piano Competition Clavis di San Pietroburgo, Russia; Münchner Klavierpodium di Monaco, Germania; Prima la musica di Vienna, Austria. Come vincitrice del Gran Premio del Mihaela Ursuleasa IPC 2018, Sunny ha fatto il suo debutto orchestrale a Bucarest, in Romania, e poco dopo a Vienna.
A otto anni, ha dato il suo primo recital da solista, al Music at Southminster di Ottawa, Canada. Dopo essersi trasferita in Canada, è entrata nella classe di Michael Berkovsky al Royal Conservatory. Stava andando alla grande – vincendo il rinomato Kiwanis Festival e
il Concerto Competition della NYCO e anticipando con ansia il suo debutto alla Koerner Hall – quando è arrivata l’emergenza Covid. Ma Sunny non si è fermata. Entro un mese dal lockdown del 2020, era già diventata una pioniera del livestream, con Far Apart but One at Heart, e per beneficenza, con Playing from my Heart per la Heart & Stroke
Foundation. Recentemente, è stata onorata di ricevere il Primo premio Assoluto al Concorso Internazionale Clara Wieck Schumann a Massa, Italia, così come il Primo Premio al Concorso Pianistico Internazionale di Orbetello, gareggiando nella categoria di
artisti dieci anni più grandi di lei.

Add your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *